Aiuto per la consultazione

 

Titoli
Autori
Editori
Marche
Dediche

 

TITOLI

L'asterisco dopo la sigla della biblioteca indica che l'esemplare posseduto è mutilo.

Se si è utilizzato il canale di ricerca Autore e/o Editore è possibile restringere il risultato scegliendo la Responsabilità (solo per l’autore) e/o l’Attribuzione desiderata. La Responsabilità consente di visualizzare solo i titoli in cui l’autore immesso in ricerca è principale (autore del testo) o secondario (commentatore, traduttore ecc.). L’Attribuzione autore/editore consente di visualizzare solo i titoli con attribuzione falsa o incerta all’autore/editore immesso in ricerca.

Le notizie bibliografiche si trovano in diverse fasi di lavorazione all’interno del Censimento. Si raccomanda pertanto di fare attenzione al livello che indica:

massimo:

notizie controllate dai responsabili del Censimento e localizzate sul territorio nazionale;

medio:

notizie localizzate sul territorio nazionale ma solo parzialmente controllate;

minimo:

notizie di varia provenienza (schede di biblioteche, repertori, cataloghi a stampa ecc.) non controllate, con localizzazioni parziali e talvolta anche non localizzate.

Attenzione: il livello bibliografico non si riferisce alla completezza della descrizione ma ai controlli effettuati dal personale responsabile del Censimento e al numero di localizzazioni acquisite. Notizie con descrizione short-title e senza legame alla marca possono pertanto trovarsi al livello massimo e viceversa notizie con descrizione completa trovarsi al livello minimo.

Per altre notizie vedi Informazioni sulla base dati.

 

 

AUTORI

Le notizie relative agli autori si trovano in diverse fasi di lavorazione all’interno del Censimento. Si raccomanda pertanto di fare attenzione al livello che indica:

massimo:

notizie controllate dai responsabili del Censimento;

medio:

notizie parzialmente controllate;

minimo:

notizie non controllate di varia provenienza (schede di biblioteche, repertori, cataloghi a stampa ecc.)

Le notizie di "authority file" legate all’autore contengono l’indicazione dei repertori in cui è citato, la forma del nome presente negli stessi repertori, le forme del nome presenti nelle edizioni del XVI secolo e brevi cenni biografici.

Attenzione: le notizie di livello minimo non hanno informazioni di "authority file"

Per altre notizie vedi Informazioni sulla base dati.

 

 

EDITORI

Le notizie relative ai tipografi si trovano in diverse fasi di lavorazione all’interno del Censimento. Si raccomanda pertanto di fare attenzione al livello che indica:

massimo:

notizie controllate dai responsabili del Censimento;

medio:

notizie parzialmente controllate;

minimo:

notizie non controllate di varia provenienza

Le notizie di "authority file" legate al tipografo, oltre a brevi cenni biografici, contengono informazioni relative a luoghi e date di attività, ad indirizzi e/o insegne e alle marche utilizzate. Contengono inoltre l’indicazione dei repertori in cui è citato il tipografo, la forma del nome presente negli stessi repertori e le forme del nome presenti nelle edizioni del XVI secolo.

Attenzione: le notizie di livello minimo non hanno informazioni di "authority file"

Per altre notizie vedi Informazioni sulla base dati.

 

 

MARCHE

Le notizie relative alle marche, oltre alla descrizione degli elementi figurativi principali, contengono l’indicazione dei tipografi che l’hanno utilizzata, le date di utilizzo (generali e relative ai singoli tipografi) e i motti eventualmente presenti.

Attenzione: al momento solo una parte delle notizie bibliografiche (circa 16.000) ha il legame titolo-marca che non era previsto nella normativa originaria di EDIT16. Pertanto le informazioni riguardanti i tipografi che hanno utilizzato una marca e le date di utilizzo al momento non possono considerasi completamente soddisfacenti. Tali informazioni si ricavano infatti non da fonti esterne ma dai legami delle marche con le edizioni e i tipografi in archivio.

Ogni marca è contraddistinta da una o più citazioni standard che la identificano in modo univoco. La citazione standard individua la figura della marca all’interno di repertori stabiliti ed è articolata in un carattere alfabetico che identifica il repertorio e in caratteri numerici che identificano la marca nell'ambito del repertorio (numero della figura). Es. Z534 (Z=Zappella 534=numero della marca nel repertorio).

Per visualizzare i repertori di marche previsti e per altre notizie vedi Informazioni sulla base dati.

 

 

DEDICHE

Nella lista sintetica dei risultati le dediche sono precedute da una descrizione breve (autore, titolo, note tipografiche in forma normalizzata) dell'edizione in cui sono contenute. Nella lista la descrizione breve della dedica comprende: 1. Titolo convenzionale costituito dai nomi di dedicante e dedicatario (es.: Bernardo Tasso a Ferrante Sanseverino) 2. Data 3. Intitolazione (es.: Al principe di Salerno suo signore Bernardo Tasso) 4. Incipit 5. Tipologia della dedica (Epistola dedicatoria, Dedica sul frontespizio, Dedica testuale).

E' possibile filtrare il risultato della ricerca indicando la Tipologia. Se si è usato il canale di ricerca Dedicante è possibile filtrare per Funzione (autore, tipografo, curatore, altro).

Il prospetto dedica, oltre ai dati presenti nella lista comprende: 1. Dedicante 2. Dedicatario 3. Luogo della sottoscrizione 4. Lingua 5. Nota (data per esteso, firma, posizione della dedica ecc.) 6. Identificativo 7. Altre dediche dell'edizione (presenti nella stessa copia o in varianti di edizione).

Per l'elenco delle raccolte librarie vedi Informazioni sulla base dati.