Prospetto editore



Nome:Manuzio, Paolo
Date di attività:1540 - 1573
Date in BD:Roma 1562 - 1573; Venezia 1540 - 1572;
Notizie:Umanista, editore e tipografo attivo a Venezia e a Roma, figlio di Aldo il vecchio e fratello di Marco Manuzio e Antonio. N. a Venezia nel 1512, nel 1533 iniziò a gestire l'azienda di famiglia in società con gli zii Giovanni Francesco e Federico Torresano, eredi di Andrea Torresano il vecchio; nel 1540 la società si sciolse e Manuzio continuò a lavorare dapprima a nome anche dei suoi fratelli, poi sottoscrivendosi da solo. Sposò Caterina Odoni e ne ebbe quattro figli: Aldo il giovane, Maria, Girolamo e Ottavio. La sua stamperia era a San Paterniano, la libreria in Merceria, all'insegna dell'Ancora. Dal 1558 al 1559 fu professore di eloquenza e tipografo dell'Accademia Veneziana. Nel 1561 fu chiamato a Roma da Pio IV per dirigere la Stamperia del Popolo Romano e affidò l'azienda veneziana al figlio Aldo, che non se ne occupò continuativamente, e, dal 1568, a Domenico Basa, che la gestì fino al 1574. M. a Roma il 6.4.1574; a Venezia gli successe il figlio Aldo il giovane.
Insegna:Ancora (Venezia)
Nome su edizioni:Paulus Manutius Aldi filius; in aedibus Manutianis; Paolo Manutio
Fonti: BORSA, BAMAN, AMTCI, BMSTC, IACLA, DBI (Manuzio, Paolo); ADCAM (Paulus Manutius); REALD (Paul Manuce); NEALD (Paulus, Aldus' son and successor);
Marche: (Z44 - V221)(V400 - Z45)(V398 - Z50)(A74 - V399 - Z42)(Z43)(Z48)(Z1000)(Z1002 - V230)(Z108)(Z110 - V397)(K176 - Z47)(A29 - Z58)(Z52)(A75 - Z46)(U93)(Z1004)(U192)(U240)(U359)(U391)(U452)(U467)(U520)(U648)
Stato: Massimo
Identificativo: CNCT 570

Istituto Centrale per il Catalogo Unico - EDIT 16
Vai alla home page